Cosa è?

Il termine Domotica, dal francese “domotique” a sua volta sintesi del greco “domos” (casa) e “automatique” (automatica): letteralmente dunque “casa automatica”. In inglese il termine si traduce in “Home Automation”, contrapposto a “Building Automation”, che connota edifici residenziali complessi, oppure strutture industriali. Se la building automation è già  realtà in uffici e centri commerciali, il mercato ancora tutto da esplorare è quello domestico, dove si stanno muovendo anche colossi come Apple e Microsoft che si contrappongono ai tradizionali player del settore. La sfida, in questo segmento, è mettere a punto sistemi più economici e facili da governare, e i risultati incominciano a vedersi.

L’interesse per la domotica nasce dalla possibilità di garantire sicurezza, comfort e risparmio energetico. Alla base di tutte queste applicazioni si trova un’ampia gamma di sensori, alcuni dei quali con applicazioni in più settori. Opportunamente elaborate, le informazioni provenienti questi sensori possono far scattare allarmi, operare l’apertura di finestre, rilevare la concentrazione di CO2, la temperatura nei diversi ambienti e la luminosità: informazioni estremamente utili per il sistema che governa il funzionamento dell’impianto climatico e di quello elettrico.

Altrettanto importanti sono le funzioni per per il controllo dei consumi energetici attraverso la misura dei consumi elettrici di ogni singolo apparecchio domestico. Sul mercato sono presenti dispositivi con la forma e al dimensione di un comune riduttore: applicati alla presa di corrente dell’elettrodomestico, misurano il consumo elettrico e trasmettono i dati ad una centralina, che li memorizza e li integra nel sistema datalog. Conoscere quanto consuma ogni elettrodomestico consente di intervenire in modo puntuale per migliorare il profilo di consumo energetico.

Domotica applicata alla casa: i vantaggi

I vantaggi derivanti dall’installazione di un impianto domotico possono essere sintetizzati nei seguenti 3 punti:

  1. Comfort e praticità: la gestione della casa diventa più semplice;
  2. Risparmio energetico: l’automazione dei vari impianti consente di ridurre gli sprechi, grazie anche alla possibilità di vedere i consumi in tempo reale;
  3. Gestione a distanza: attraverso app e dispositivi di controllo è possibile visionare e azionare i sistemi anche a distanza.

Incentivi fiscali per l’automatizzazione della casa

L’installazione di un sistema domotico consente di ottenere una detrazione fiscale del 50%.  Tale beneficio vale sia per i proprietari di un immobile, sia per chi è in affitto o in usufrutto.

I principali servizi domotici ad uso residenziale

  1. Finestre, persiane, tende, schermature solari;
  2. Zone di accesso come cancelli, porte e garage;
  3. Sistemi di videosorveglianza e allarmi;
  4. Impianti di riscaldamento e climatizzazione;
  5. Impianto di illuminazione.

Altre Pillole legate all'efficienza energetica

Efficienza energetica e energie rinnovabili
SSP: Scambio Sul Posto
Rifasatore
Aziende energivore: tutto quello che devi sapere
Domotica
Illuminazione LED